In occasione della 75ª Mostra del Cinema di Venezia gli incontri di “Domani Accadrà”

Prendono il via, giovedì 30 agosto alla Villa degli Autori al Lido di Venezia, in occasione della Mostra del cinema, i nuovi appuntamenti di Domani Accadrà, tre serate di riflessioni-spettacolo sul futuro della cultura nella società dei grandi cambiamenti. Ideati dal Gruppo Hdrà in collaborazione con le Giornate degli Autori gli incontri, per questa prima sperimentale edizione, hanno già ottenuto in partenza il consenso e il sostegno di diversi personaggi e addetti ai lavori; l’intento dichiarato è di attivare attraverso gli scambi di idee un evento laterale a sostegno della Mostra del Cinema: lo spazio della parola e del pensiero decontestualizzato che diventa testimonianza di vita, di impegno, di creatività. “Abbiamo con entusiasmo accettato l’invito a predisporre un ‘numero zero’ per Venezia e abbiamo lavorato a tempo di record ispirandoci al felice modello degli “Hdrà Talk” che vede la sua espressione più rilevante nell’ambito del Festival dei due mondi di Spoleto – dice Mauro Luchetti, Presidente del Gruppo Hdrà – e sono convinto che questa rimanga la formula vincente anche nella ricca offerta di un grande festival di cinema perché, specie oggi, abbiamo tutti bisogno di momenti dedicati alla parola e al pensiero e di modelli con cui confrontarci in un’epoca di grandi cambiamenti ma soprattutto di grandi dubbi”.

Condotti da autorevoli giornalisti quali Andrea Vianello, Malcom Pagani e Stefania Pinna, animati da protagonisti della società civile, dello spettacolo e dell’arte come Don Antonio Loffredo, Paolo Verri, Concita Sannino, Adriano Panatta, Hermann Vaske con Marina Abramovic, gli incontri di Domani Accadrà sono in programma ogni sera alle ore 18 alla Villa degli Autori, Lungomare Marconi 56. Si svolgeranno per tre giorni consecutivi dal 30 agosto al 1 settembre e saranno a ingresso libero in funzione dei posti disponibili (consigliata la prenotazione alla Villa degli autori entro le ore 17 del giorno stesso).

Ogni serata ruoterà intorno a uno o più protagonisti con interventi a sorpresa e tre slogan chiave da cui partire per ipotizzare gli sviluppi futuri della nostra società e della cultura nella problematica Italia dei giorni nostri: a ciascun ospite verrà infatti chiesto di dialogare partendo dai seguenti temi: Immaginazione/invenzione; Tradizione/futuro; Creatività/trasformazione. “Per queste tre sere, alle Giornate degli Autori , si parlerà di cinema ma non solo – sottolinea il delegato delle Giornate, Giorgio Gosetti – e questo ci sembra decisivo in un momento in cui non possiamo staccare la spina dalla realtà dei fatti neanche in un momento irripetibile quale la Mostra del Cinema. A noi il compito, con il dinamico contributo e l’impegno del Gruppo Hdrà, di ricordare ciò che accade ma anche di immaginare la trasformazione e il nostro futuro. Insomma, pensare -positivamente- a cosa “Accadrà”. Le Giornate degli Autori, promosse da ANAC e 100autori, sono una sezione indipendente della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin