Raganello killer a Civita: almeno 8 escursionisti morti

Un’escursione finita in strage a Civita (Cosenza). L’esondazione del torrente Raganello ha investito una delle tante escursioni che ogni giorno ammirano la zona. Il bilancio attuale è di almeno 8 morti, secondo quanto riporta il CorSera. La Protezione Civile ha tratto in salvo altre 12 persone

L’esondazione del torrente sarebbe dovuta ad una pioggia violenta. L’acqua avrebbe impetuosamente travolto il gruppo durante un’escursione nelle gole naturali che offre la zona. La Protezione civile al momento ha confermato 8 vittime di cui una giovane ragazza non ancora identificata.

Ma il bilancio sarebbe destinato ad aggravarsi. Ci sono cinque i feriti. Tra loro anche un bambino che è stato trasferito in ospedale a Cosenza in stato di ipotermia. Rimane però l’incognita sui dispersi. Tra loro vi sarebbe quasi certamente la guida del gruppo di escursionisti, originario di un paesino poco distante dalle gole.

Secondo le prime ricostruzioni, il gruppo era composto da giovani che stavano partecipando a una visita all’interno dell’area caratterizzata da gole e canyon. Erano a monte del “Ponte del Diavolo”, nel territorio del Parco Nazionale del Pollino. Alcuni sono riusciti a raggiungere gli scogli. Le ricerche andranno avanti anche durante la notte.

Lascia un commento