Il destino europeo del Milan si conoscerà solo domani

Per la sentenza bisognerà attendere domani. L’annuncio della decisione del Tas sull’appello del Milan contro l’esclusione per una stagione dalle coppe europee decisa dalla Camera giudicante della Uefa è atteso dopo le 12 di venerdì mattina.

Prima di pranzo la difesa ha spiegato le proprie ragioni e a prendere parola è stato l’a.d. rossonero Marco Fassone, prima dei legali. Nel pomeriggio è toccato alla Uefa ribadire la propria posizione. Le ragioni del Milan sono difese dagli avvocati Cappelli e Aiello, l’a.d. Fassone e la responsabile finanziaria Valentina Montanari. Dei titolari fanno parte anche Antonio Rigozzi, legale esperto in contenziosi sportivi e già vittorioso nel caso Fifa-Mutu, e Franck Tuil, rappresentante del fondo Elliott.

Il Tas potrà accogliere il ricorso milanista e riammettere la squadra in Europa. In alternativa l’organo giudicante potrà respingere il ricorso lasciando il club fuori dalle coppe. Possibile anche il rimando all’Adjudicatory Chamber con l’obiettivo di un nuovo Settlement Agreement.

Lascia un commento