L’Italia all’avanguardia nella food photography

Ci sono professioni che più di altre sono arte allo stato puro. L’Italia è eccellenza nel mondo per la capacità dei suoi professionisti di fare la differenza per qualità ed estro. Uno dei settori in cui il nostro Paese eccelle nel mondo è la food photography. In un mondo sempre più fatto di immagini e basato sull’immagine, la professione del fotografo food è molto importante. L’Italia vanta diversi professionisti come Michelangelo Convertino.

Food photography: cos’è

E’ un’arte – si legge sulle riviste di settore – a favore della vista “per stimolare il gusto e realizzare un visual marketing virale”. Un piatto infatti è formato da differenti ingredienti e spesso questi, nel corso della preparazione, si amalgamo tra di loro “perdendo però di forza espressiva e visiva” e qui arriva in soccorso la food photography. Il piatto si deve invece presentare anche in foto “accattivante, esplicativo, dettagliato”. Chi conosce i segreti di questa arte sottolinea come il piatto deve risultare in foto colorato e quindi più appetitoso. Un fotografo food d’eccellenza come Michelangelo Convertino è in grado di imprimere tutta la forza espressiva di uno scatto. In un solo sguardo mette in luce ciascun ingrediente. Per dare alla foto maggiore interesse la fotografia food stupisce cambiando la prospettiva, trovando soluzioni d’inquadratura. Va radente dal basso per giocare sulle profondità, sui primi piani e sugli effetti di fuoco/sfocato. Invece dall’alto ruba il posto alla prima. Consente di giocare con i colori, le diagonali, disposizione degli ingredienti e pone in evidenza i ripiani di lavoro.

La fotografia del cibo

La food photography è un mondo affascinante. Il piatto in foto trasmette vitalità e freschezza. Il fotografo di questo settore sviluppa insieme visual maketing e appeal. Anche dalla bravura del professionista dipende poi il successo di un’attività che opera nel food and beverage.

L’arte di fotografare ingredienti e piatti, ma anche bevande, ha registrato un vero boom complici i social media da Facebook ad Instagram. Sempre più attività del settore food & beverage in Italia e nel Mondo hanno scoperto l’importanza di un lavoro svolto da un fotografo professionista specializzato. Solo un’eccellenza nel settore sa come contestualizzare nel migliore dei modi il cibo. La food photography rientra nella fotografia still life. La figura del fotografo specializzato nel settore sta acquisendo sempre maggiore rilevanza.

Piccole aziende, grandi brand, tutti si affidano ai fotografi specializzati per presentare i propri prodotti con degli scatti professionali. La food photography è infatti un’arte capace di presentare al meglio piatti, alimenti, bevande. La composizione della scena, le luci, la corretta esposizione. Il minimo particolare può fare la differenza.

Marchi, bar, ristoranti, e-commerce, attività del settore alimenti e bevande, tutte necessitano di avere degli scatti professionali per presentare ciò che si vende. Gli scatti finiscono su tutti i canali di comunicazione.

Michelangelo Convertino: il professionista della food photography

“Sono un fotografo professionista e sono specializzato in food & beverage. Scattare foto al cibo, al buon cibo, è quello che amo fare. Fai un giro sul mio sito per vedere i miei ultimi lavori”. E’ l’invito presente sul portale michelangeloconvertino.it. Convertino ha scelto di dedicare il proprio talento al cibo e al beverage. “Io amo l’arte in tutti i suoi aspetti. Sin da ragazzino ho iniziato a dipingere, ho imparato ad apprezzare artisti del calibro di Caravaggio e, in particolar modo, ho scoperto il potere della luce” ha dichiarato in alcune interviste. “In giovanissima età, con queste passioni nel cuore, mi sono avvicinato al mondo della fotografia – racconta – ma l’ho fatto nel modo più comune, aiutando un fotografo professionista (Gianfranco Ricupero) durante i suoi lavori. È proprio in quel periodo che ho preso una decisione”. E’ così diventato un food photography, uno dei migliori in Italia e non solo.

Lascia un commento