Maroni ammonisce Salvini: “rischi di fare la fine di Alfano”

E’ iniziata la guerra interna nella Lega. Matteo Salvini ha scelto di grillizzare il partito e ora c’è uno zoccolo duro pronto a rendergli la vita difficile. Ad uscire allo scoperto è Bobo Maroni per il quale il vice premier deve lasciare la poltrona di segretario della Lega.

L’ex Governatore ritiene che Salvini deve fare il ministro dell’Interno e lasciare la segreteria oppure “rischia di fare la fine di Angelino Alfano”. Maroni ha evidenziato come “l’immigrazione è un tema complicato” e ha consigliato al suo collega di partito di avere “prudenza, prima di dire ne rimandiamo a casa 100 mila”.

“Gli ho posto il problema dell’opportunità di fare il ministro e insieme il segretario federale della Lega. Fare il ministro dell’Interno nel modo giusto – evidenzia – vuol dire stare in ufficio dalle 9 del mattino alle 21 di sera. Girare il territorio e stare vicino ai poliziotti. Quel rango richiede una riservatezza che altri ruoli non richiedono. È il responsabile unico della sicurezza nazionale. Non può mettersi a fare proclami tutti i giorni, cosa che invece farà Di Maio”. “L’unico che ha riunito le due cariche è stato Alfano e non mi pare sia finito benissimo”. Tuttavia Salvini ha promesso subito dopo il giuramento davanti a Sergio Mattarella: “Resto segretario”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin