Palermo. Agguato ad Oreto: Dino Salvato ucciso con colpi di pistola al volto

Efferato agguato in strada ieri sera a Palermo. I sicari hanno ucciso Dino Salvato. L’uomo di 29 anni è stato assassinato con colpi di pistola al volto.

E’ accaduto in Fondo Picone, zona Oreto nella periferia ovest del capoluogo siciliano. Il ventenne aveva piccoli precedenti penali. Immediatamente dopo l’agguato, una folla è scesa in strada: tra i presenti anche i parenti di Salvato.

La vittima era pregiudicata ma non per reati di mafia. A chiamare la polizia è stata la madre. L’omicidio è avvenuto a pochi passi dalla missione “Speranza e carità”, vicino a via Decollati. In strada sono arrivate le ambulanze del 118 per soccorrere alcuni familiari che hanno avuto un malore.

Dino Salvato era stato arrestato nel dicembre del 2016 per avere derubato e palpeggiato, insieme al fratello e a un altro rgazzo, alcune giovani alla Vucciria. Una serata da incubo, nell’agosto
precedente, in cui le giovani si rifugiarono a piazza San Domenico. La folla aiutò proprio Salvato a fuggire. E lui per scappare aveva sferrato anche un pugno a un agente. Le indagini della squadra mobile, poi, erano risalite ai tre.

Lascia un commento