Pingu è orfano: è morto Antonio Lupatelli in arte Tony Wolf

Un pezzo dell’infanzia degli italiani viene a mancare con la morte di Antonio Lupatelli. Lo scrittore e disegnatore più amato dai bambini, era conosciuto con il nome d’arte di Tony Wolf. Se n’è andato a Cremona.

Oltre 200 libri firmati, tra cui i best seller “Gli amici del bosco”, “Draghi da colorare”e “Le più belle filastrocche”. Libri che hanno alimentato l’immaginazione dei più piccoli, animato l’infanzia di due generazioni. Indimenticabili i suoi animali del bosco, i suoi gnomi e draghi, le sue fate e i suoi folletti, Pingu il famosissimo pinguino con un linguaggio tutto suo che faceva ridere anche i più grandi e anche Pandi.

Riservato e pacato, Antonio Lupatelli era nato a Busseto (Parma) nel 1930 e si era trasferito giovanissimo a Cremona, dove, per tutta la vita, aveva trascorso i suoi giorni tra matite, bozzetti e splendidi acquerelli e tempere. Dopo una lunga collaborazione con la casa editrice britannica Fleetway, aveva lavorato con il Corriere dei Piccoli, con Fratelli Fabbri Editore e Mondadori. Infine il lungo sodalizio con Dami Editore, avviato negli anni Ottanta del secolo scorso, che aveva portato alla nascita di più di 200 titoli di successo.

Lascia un commento