Pingu è orfano: è morto Antonio Lupatelli in arte Tony Wolf

Un pezzo dell’infanzia degli italiani viene a mancare con la morte di Antonio Lupatelli. Lo scrittore e disegnatore più amato dai bambini, era conosciuto con il nome d’arte di Tony Wolf. Se n’è andato a Cremona.

Oltre 200 libri firmati, tra cui i best seller “Gli amici del bosco”, “Draghi da colorare”e “Le più belle filastrocche”. Libri che hanno alimentato l’immaginazione dei più piccoli, animato l’infanzia di due generazioni. Indimenticabili i suoi animali del bosco, i suoi gnomi e draghi, le sue fate e i suoi folletti, Pingu il famosissimo pinguino con un linguaggio tutto suo che faceva ridere anche i più grandi e anche Pandi.

Riservato e pacato, Antonio Lupatelli era nato a Busseto (Parma) nel 1930 e si era trasferito giovanissimo a Cremona, dove, per tutta la vita, aveva trascorso i suoi giorni tra matite, bozzetti e splendidi acquerelli e tempere. Dopo una lunga collaborazione con la casa editrice britannica Fleetway, aveva lavorato con il Corriere dei Piccoli, con Fratelli Fabbri Editore e Mondadori. Infine il lungo sodalizio con Dami Editore, avviato negli anni Ottanta del secolo scorso, che aveva portato alla nascita di più di 200 titoli di successo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin