Berlusconi accusa Salvini di tradimento e lo invita a tornare indietro

E’ arrivato l’affondo. Matteo Salvini è ora ad un bivio. Se cede ai grillini “tradisce” l’alleanza di centrodestra. “Salvini sta parlando a nome suo e della Lega: c’è molto distanza tra noi e lui” ha affermato venerdì mattina Silvio Berlusconi. Il leader azzurro ha lanciato la sua candidatura a premier di tutto il centrodestra.

Al tavolo con il M5S “Salvini non ha parlato a nome della coalizione: nell’ultima telefonata che abbiamo avuto gli ho consigliato di tornare a casa” di centrodestra ha riferito il leader azzurro. Nel contratto tra M5S e Lega ci sono “situazioni non comprensibili dal punto di vista dei costi che qualcuno dei nostri ha già fatto i conti e quantificato in 100 miliardi per quanto riguarda la necessità di certe realizzazioni” osserva il Cavaliere. “Stiamo vedendo punto su punto e prenderemo al più presto una decisione, ho già detto ai miei di convocare un Ufficio di presidenza, forse lo convochiamo già per sabato e domenica”.

Il contratto definitivo tra Movimento 5 Stelle e Lega desta in Silvio Berlusconi una “preoccupazione molto forte, c’è anche una delusione profonda, perché ci sono troppi punti opposti al contratto centrodestra. In alcuni punti sulla giustizia siamo nella direzione più giustizialista possibile e ci danno forti motivi di preoccupazione”.

Lascia un commento