Molise. Dopo il terremoto scuole chiuse: ecco l’elenco

Sono state sospese le attività didattiche in diversi Comuni del Molise dopo la scossa di terremoto magnitudo 4.2 di ieri. E’ stata infatti disposta dai sindaci, in via precauzionale, la sospensione dopo la constatazione dello sciame sismico in corso. La scossa è stata avvertita anche in Abruzzo e in Puglia e ha scatenato il panico tra la popolazione, senza però provocare danni.

La decisione interessa gli istituti di ogni ordine e grado di Termoli, Acquaviva Collecroce, Guardialfiera, Montenero di Bisaccia, Palata, Petacciato, Castelmauro, Tavenna, Larino, Portocannone, San Giacomo degli Schiavoni, San Martino in Pensilis, Guglionesi, Ururi e Campomarino.

Il sindaco di Acquaviva Collecroce, epicentro del sisma, ha affermato che chiudendo le scuole “si viene incontro alla paura dei ragazzi in ambienti chiusi e alla salvaguardia della pubblica incolumità. La nostra scuola elementare però è modernissima, antisismica, realizzata con i fondi del terremoto 2002 ed è stata inaugurata una decina di anni fa”.

Lascia un commento