No a Di Maio premier. Toti: “non facciamo i valletti a Palazzo Chigi”

“Noi l’appoggio esterno a un governo Di Maio non lo daremo. E neppure la Lega entrerà in un governo Di Maio“. Ad affermarlo Giovanni Toti (Forza Italia) ai microfoni di Rai Radio1.

“La premiership – ha precisato il governatore ligure – non va al M5S. Con il 37% non possiamo accettare di andare a fare i valletti a Palazzo Chigi”. Un messaggio chiaro ai grillini e alla loro idea di essere al centro della scena politica.

Il partito di Grillo rischia di rimanere isolato e di finire all’opposizione. “Non siamo la ruota di scorta di nessuno, nemmeno delle mancate vostre intese con la Lega”. Sono le parole di Ettore Rosato, esponente Pd. Il vicepresidente della Camera replica così al capogruppo M5s Danilo Toninelli il quale aveva chiesto ai Dem “un passo avanti per un’intesa sul programma”. A Rosato fa eco anche il reggente del Pd, Maurizio Martina, definendo un “inammissibile gioco di specchi” quello condotto da centrodestra e M5s.

Lascia un commento