Parigi. Caso Libia: fermato l’ex presidente Nicolas Sarkozy

Il marito di Carla Bruni è stato arrestato. L’ex presidente Nicolas Sarkozy è in stato di fermo a Nanterre nell’ambito delle indagini sui presunti finanziamenti illeciti legati alla campagna elettorale del 2007.

L’indagine verterebbe sul possibile finanziamento da parte della Libia della sua vittoriosa campagna presidenziale del 2007. Lo scrive il transalpino Le Monde. Nel 2012 Medapart pubblicò un documento che parlava di un finanziamento arrivato da Gheddafi per la campagna di Sarkozy.

Sarkozy viene interrogato per la prima volta su questo tema dall’apertura di un’indagine giudiziaria, nell’aprile 2013. Lo stato di fermo può durare fino a un massimo di 48 ore. Sarkozy potrebbe essere costretto a presentarsi davanti ai magistrati, al termine dei due giorni di custodia, per essere incriminato.

Lascia un commento