Pasquale Vitiello si cerca tra la pineta di via vecchia Campitelli e via Zabatta

C’è una pista nella caccia all’uomo. Pasquale Vitiello (vivo o morto che sia) si troverebbe nell’area protetta del Vesuvio. L’uomo di 35 anni è ricercato per l’omicidio dell’ex moglie Immacolata Villani.

Il trentenne ha ucciso ieri l’ex con un colpo di pistola all’esterno della scuola di Boccia al Mauro, frazione di Terzigno. Poi ha fatto perdere le sue tracce. Il segnale del telefonino porterebbe nella zona a ridosso del vulcano, tra la pineta di via vecchia Campitelli e via Zabatta.

Sino a lunedì pomeriggio il cellulare squillava a vuoto, poi è stato spento o si è spento perché si è esaurita la batteria. Nella prima ipotesi l’uomo sarebbe in fuga, nella seconda verosimilmente potrebbe essersi tolto la vita.

Le forze dell’ordine guardano anche ai movimenti del conto corrente. Se Vitiello fosse in fuga avere bisogno di soldi e potrebbe essere costretto a prelevarli al bancomat. Può anche darsi che abbia persone che lo coprono (essendo a quanto pare omicidio premeditato) o che abbia con sé una somma in contanti sufficiente per la latitanza. Con il passare delle ore cresce l’ipotesi che l’omicida si sia tolto la vita. AGGIORNAMENTO: Martedì mattina è stato trovato il cadavere di Vitiello. Pasquale Vitiello si è ucciso: trovato il cadavere.

Villani e Vitiello

Lascia un commento