Luigi Di Maio detta le regole per le Camere

Il M5S mette tutti in riga e punta a imporre le proprie regole ai partiti. “Entro domenica sentirò per telefono i principali esponenti di tutti i gruppi parlamentari: Salvini, Brunetta, Meloni, Martina e Grasso”. A scriverlo Luigi Di Maio sul blog delle Stelle.

Il candidato premier dei grillini sostiene che vuole “parlare loro con franchezza, chiarezza e onestà. A ognuno dirò che noi vogliamo coinvolgere tutti in questa fase di individuazione delle figure che presiederanno le Camere, naturalmente riconoscendo il peso specifico di ognuno”.

Di Maio sottolinea che per le presidenze delle Camere “da parte delle altre forze politiche considereremo inaccettabili le proposte di candidati, per qualsiasi carica istituzionale in ognuna delle due Camere, che siano condannati o sotto processo. Ne va della credibilità e dell’onorabilità delle istituzioni, un valore a cui non rinunceremo mai”. Il grillino afferma di non avere intenzione di “puntare a un accordo tra due sole forze politiche. Sarà molto importante dialogare con tutti per individuare personalità di garanzia”.

Lascia un commento