Milano. Palazzo Marino in musica con il Quartetto di liuti

Domenica 11 marzo, alle ore 11:00, la rassegna Palazzo Marino in musica ospita in Sala Alessi il Quartetto di liuti da Milano, per il secondo appuntamento gratuito del ciclo di concerti “Chiaroscuri e dissonanze. Da Monteverdi a Caravaggio”, realizzati in collaborazione con le Gallerie d’Italia di Milano, in occasione della mostra “L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri”. La formazione strumentale, composta dai liutisti Emilio Bezzi, Renato Cadel, Elisa e Giulia La Marca, presenta una panoramica particolarmente rara della musica rinascimentale e del primo Barocco dalla prospettiva del liuto, strumento mediterraneo che conquistò, per la sua duttilità e dolcezza del suono, l’intera Europa del Rinascimento.

Saranno eseguite sia pagine propriamente strumentali, tratte dal repertorio delle danze, sia brani vocali in forma strumentale (madrigali e canzonette). Accanto a queste forme tardo-rinascimentali, in programma anche alcune composizioni della musica “nuova” che, agli inizi del Seicento, era espressione del cambiamento del gusto artistico e dell’esasperata ricerca di novità, come la pittura di Caravaggio.

Il concerto offre così la possibilità di ascoltare una ricostruzione sonora degli ambienti riservati dei palazzi antichi, dove il liuto era uno degli strumenti più amati e suonati, come testimoniano anche numerosi dipinti dell’epoca, fra cui le celebri opere di Michelangelo Merisi, eseguite per il cardinal Del Monte. Il Quartetto di Liuti da Milano è un ensemble dedito al repertorio del Rinascimento e del primo Barocco italiano, che nasce nel 2012 grazie al sostegno della Fondazione Marco Fodella.

L’ensemble si pone come obiettivo la ricerca delle potenzialità poco esplorate del liuto nella musica d’assieme. Convinto del ruolo non unicamente accompagnatore o solistico del liuto, il Quartetto propone non solo la letteratura liutistica, ma anche composizioni “per ogni sorta di strumenti” e l’esecuzione strumentale di musica vocale. Nel 2014, Brilliant Classics ha pubblicato il primo disco dell’ensemble, Vita de la mia vita. Il progetto, dedicato al secondo Cinquecento italiano, ha riscosso un ottimo successo da parte della critica. L’ensemble si è esibito nelle rassegne della Fondazione M. Fodella, Concerti al Cenacolo, Insulæ Harmonicæ, Milano Arte Musica, Musikè, Pavia Barocca e, nel 2016, alla Sala Cecilia Meireles di Rio de Janeiro, al Museo Nazionale di Varsavia e al festival svizzero Cantar di Pietre. Nel 2017, il Quartetto è stato scelto tra i cinque giovani ensemble per lo Showcase REMA all’Aia.

Ottanta biglietti gratuiti potranno essere riservati online sul sito palazzomarinoinmusica.it. Quaranta biglietti gratuiti saranno disponibili presso InfoMilano – Ufficio Informazioni Turistiche. Per ritirare i biglietti cartacei è necessario comunicare il proprio nominativo e quello del proprio accompagnatore. Sarà possibile ritirare fino a due biglietti a persona. InfoMilano – Ufficio informazioni turistiche. Galleria Vittorio Emanuele angolo Piazza della Scala. Tel. 02 884 55555. Orari d’apertura: lunedì – venerdì 9:00-19:00; sabato: 9:00-18:00.. Per motivi di sicurezza, al momento dell’ingresso a Palazzo Marino, è obbligatorio mostrare un documento di riconoscimento. I biglietti, online e cartacei, non potranno essere ceduti a terzi.

Lascia un commento