Spoltore si interroga: chi e perché ha ucciso Alessandro Neri

234

E’ sotto choc Spoltore che ha appreso del ritrovamento senza vita di Alessandro Neri. Il cadavere è stato rinvenuto a San Silvestro di Pescara. Gli inquirenti e il medico legale non hanno dubbi: il ragazzo è stato ucciso.

Il ventenne sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola al torace. A supportare la pista della morte violenta sarebbero i rilievi condotti sul corpo, la cui posizione sarebbe incompatibile con quella di un suicidio. Sarebbe incompatibile anche la direzione e la posizione del colpo.

La zona di Fosso Vallelunga è stata setacciata dopo che i Carabinieri hanno analizzato i tabulati telefonici di Neri. L’ultima connessione ad una cella risultava nella zona sud della città. Giovedì pomeriggio i cani molecolari hanno fiutato le tracce vicino ad un corso d’acqua. La zona è piuttosto impervia ed isolata nei pressi del cimitero.

Per il recupero è stato necessario l’intervento dei Pompieri. Parenti ed amici della vittima sono sconvolti. La madre ha salutate il figlio lasciando un messaggio su Facebook: “Ale non c’è più”. Leggi anche Spoltore. Le indagini: Alessandro Neri ucciso altrove e poi gettato tra gli arbusti.