Maletto. Valentino Saitta ha fracassato il cranio alla madre Nunziata Sciavarrello

E’ stato arrestato Valentino Saitta, accusato dell’omicidio della madre ottantenne Nunziata Sciavarrello. La pensionata ieri sera è stata rinvenuta con il cranio fracassato nel suo appartamento a Maletto nel Catanese.

Saitta, 39 anni, è stato fermato per omicidio dai Carabinieri. L’uomo di 39 anni è il figlio della vittima. A quanto si apprende dai giornali locali, il marricida in passato è stato sottoposto più volte a Trattamento sanitario obbligatorio (Tso). Il trentenne è accusato di avere ucciso la donna colpendola più volte con un’arma contudente.

L’omicida è disoccupato, incensurato e celibe. E’ stato bloccato poco dopo il ritrovamento del cadavere da Carabinieri della stazione di Maletto. Condotto in caserma è stato interrogato dal sostituto procuratore di Catania di turno che ha poi emesso suoi confronti un fermo per omicidio eseguito da militari della compagnia di Randazzo.

Gli investigatori erano intervenuti dopo la segnalazione della figlia della Sciavarello che aveva telefonato alla madre senza avere risposta dalla donna. Il suo allarme ha fatto trovare il corpo della pensionata.

arresti

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin