16 scosse torna a tremare Amatrice: incubo per il Centro Italia

Trentaquattro minuti dopo la mezzanotte la terra ha tremato. Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata nei pressi di Amatrice (Rieti). In base ai rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma ha avuto ipocentro a 8 km di profondità; l’epicentro è stato a 3 km da Amatrice, 9 da Campotosto (L’Aquila), 15 da Cortino (Teramo), 16 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e 56 km da Terni.

La scossa non ha provocato danni ma ha fatto tornare l’incubo in Centro Italia. E’ stata avvertita soprattutto dalle famiglie che vivono nelle Soluzioni abitative di emergenza (Sae) allestite nei comuni già colpiti dal terremoto 2016. Al sisma di magnitudo 4.2 sono seguite 15 repliche, che sono state localizzate tra le province di Rieti, Ascoli Piceno, L’Aquila, Perugia e Macerata. La più forte è stata di magnitudo 2.1 alle 2:41, con epicentro 3 km da Amatrice. Non si segnalano danni a persone o cose.

Il terremoto è stato avvertito anche a Roma, soprattutto ai piani alti degli edifici della zona nord. Non risultano segnalazioni di danni a persone o cose.

terremoto

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin