Roma. Conclusa la simulazione del nuovo Sistema Unico di Segnalazione

Sono 5 mila i romani che hanno eseguito l’accesso simulando inserimento e invio di una segnalazione. Di questi circa 4 mila hanno partecipato compilando il questionario di gradimento. Sono alcuni numeri della consultazione online sul prototipo del SUS, il nuovo Sistema Unico di Segnalazione, che renderà più semplice per i cittadini collaborare con l’Amministrazione per migliorare i servizi e per facilitare la risoluzione delle criticità rilevate nella vita quotidiana della città.

Dall’analisi delle risposte è emerso il riconoscimento da parte della quasi totalità degli utenti, ben il 98%, dell’utilità di avere un unico punto di segnalazione per interagire con l’Amministrazione. L’88% dei partecipanti ha ritenuto semplice inviare la segnalazione, l’81% ha dichiarato di aver individuato con facilità l’argomento oggetto della propria segnalazione, tra quelli proposti.

“Ancora una volta, riscontriamo l’interesse dei cittadini a partecipare, a dire la loro, a dare un contributo concreto al miglioramento di processi e strumenti di semplificazione dell’interazione con l’Amministrazione” – commenta l’Assessora a Roma Semplice Flavia Marzano. “Con piacere prendiamo atto dei riscontri positivi che sono emersi dalla consultazione online – sottolinea l’assessora – e, d’altro canto, ancora più attenzione riserviamo ai suggerimenti e alle tante osservazioni costruttive ricevute. Semplificazione della localizzazione su mappa, incremento delle casistiche segnalabili, potenziamento della navigabilità del sistema sono alcune delle richieste di miglioramento pervenute dai cittadini su cui siamo già al lavoro e che saranno recepite in vista del rilascio della versione definitiva del nuovo Sistema Unico di Segnalazione”.

Campidoglio Marco Aurelio

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma. Conclusa la simulazione del nuovo Sistema Unico di Segnalazione Roma. Conclusa la simulazione del nuovo Sistema Unico di Segnalazione ultima modifica: 2017-11-25T04:44:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento