Criteri e consigli per scegliere una web agency a Milano

Scegliere un’agenzia web non è un compito da sottovalutare: dal suo lavoro, infatti, può derivare un notevole incremento degli affari. Che tu sia un libero professionista, un piccolo imprenditore o il titolare di un’azienda di medie o grandi dimensioni, hai bisogno di una web agency a Milano specializzata nella SEO per farti conoscere sul web e migliorare la tua visibilità, così da attirare un maggior numero di clienti. Ma come puoi essere certo di trovare l’agenzia che fa davvero al caso tuo? Il primo biglietto da visita che devi prendere in considerazione è il sito Internet della web agency: se non ti convince il modo in cui comunica, se noti una grafica di scarsa qualità o se nei contenuti testuali trovi errori e una sintassi poco fluida, è meglio abbandonare quell’agenzia e passare alla proposta successiva.

Il valore del portfolio

Un altro degli elementi che possono tornare utili per la verifica delle caratteristiche di una web agency a Milano (o in qualsiasi altra città d’Italia) è il portfolio: insomma, le care vecchie referenze, che in questo caso assumono la forma di case history. Per farsi conoscere le agenzie pubblicano sul proprio sito i casi di successo, le collaborazioni con i clienti più famosi, i lavori di cui vanno più orgogliose: vale la pena di sbirciarli, per capire se c’è possibilità di intesa.

Nulla vieta, poi, di contattare più di un’agenzia, per richiedere delle informazioni o un preventivo iniziale: in questo modo si può verificare anche l’approccio al progetto dello staff. Si capisce, quindi, se le richieste vengono prese in esame con attenzione, se le esigenze espresse sono valutate, se in fase di analisi preliminare vengono fornite delle proposte interessanti, se c’è una reale competenza, e così via. L’approccio iniziale è fondamentale anche per cercare di capire se ci si trova di fronte a professionisti affidabili o semplicemente a cercatori di clienti che prestano poca attenzione alla qualità del lavoro.

Gli obiettivi e il fattore tecnologico

Gli obiettivi e il fattore tecnologico sono altri due aspetti di prendere in esame prima di decidere a quale web agency affidarsi. In teoria, dovrebbe essere proprio l’agenzia a focalizzare il discorso sui traguardi che il cliente intende raggiungere: non si può certo impostare una strategia se non si sa quali sono i risultati da ottenere. Per quel che riguarda il fattore tecnologico, invece, è indispensabile capire l’approccio dell’agenzia nei confronti dell’impiego dei social network, del responsive design e della navigazione dai dispositivi mobili. Inoltre, è bene informarsi sul tipo di supporto e di assistenza garantito per la piattaforma.

Infine, non si può fare certamente a meno di informarsi sul valore del progetto: e cioè, in termini semplici, sui costi. Chiaramente il preventivo fornito è in grado di indirizzare la decisione in un senso o nell’altro: il documento di specifiche e condizioni di fornitura è importante, ma solo a condizione che tutti gli altri elementi siano già stati valutati con cura. Non bisogna pensare ai costi come a delle spese, però, ma come a investimenti che saranno ripagati nel corso del tempo (se tutto andrà bene).

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin