Livorno. Trovata una Smart con 1.100 grammi di esplosivo

Non ha nulla a che fare con il terrorismo la Smart con esplosivo con tanto di detonatori, telecomando e riceventi trovata a Livorno vicino al porto Mediceo. In base a quanto emerge da ambienti investigativi, i militari della Guardia di Finanza stavano eseguendo controlli antidroga quando hanno fatto la scoperta. Un livornese è stato fermato. Gli artificieri hanno messo in sicurezza l’esplosivo.

Gli ordigni non sono riconducibili né ad ambienti dell’estremismo islamico né ad esponenti anarco-insurrezionalisti. Lo conferma il procuratore di Livorno Ettore Squillace Greco che esclude che dietro al gesto vi sia una matrice eversiva o terroristica.

esplosivoLe cariche pesavano più di 1.100 grammi ed erano collegate tra loro tramite miccia pirotecnica, ad accenditori di sicurezza, a propria volta connessi a riceventi elettroniche dotate di antenna, per l’attivazione a distanza dei dispositivi singoli tramite il telecomando, anch’esso rinvenuto all’interno dell’auto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin