Semi di chia: proprietà e controindicazioni

I semi di chia sono un alimento ricco dal punto di vista nutrizionale e proprio per questo possiedono una grande popolarità. Prima di scoprire a cosa fanno bene e quali controindicazioni possono avere, ci teniamo ad aggiungere che sono privi di glutine. Per cui sono da molti considerati un super alimento per chi soffre di celiachia e dunque deve prestare attenzione a tutto quello che assume.

Parliamo delle proprietà dei semi di chia solamente dopo aver visto alcune sostanze che gli esperti hanno rilevato al loro interno grazie ai vari studi condotti. Dal punto di vista nutrizionale dispongono infatti di fibre alimentari che scopriremo offrono più di un effetto positivo al nostro organismo. Presentano anche copiose quantità di proteine vegetali e sostanze antiossidanti. Ma ancora non è finita qui, sono da contare un gran numero di aminoacidi, vitamine e sali minerali. Nel primo caso troviamo la vitamina A, B, C e la E. Mentre per quanto riguarda i minerali vi sono il calcio, il ferro, il magnesio, il potassio, il fosforo, sodio…. I semi di chia sono ricchi anche di omega 3 e omega 6.

Proprietà dei semi di chia: 7 motivi per assumerli

Le proprietà dei semi di chia sono state selezionate e raccolte da noi in questo apposito paragrafo.

Qui si possono scoprire 7 validi motivi per cui fanno bene alla salute. Vediamo perché consumarli viste le loro utili proprietà.

  1. Pressione del sangue. I semi di chia vengono impiegati per fornire benefici in vari ambiti. Tuttavia, suggeriamo di parlarne con un medico prima di usarli per scopi terapeutici. Come primo beneficio possiamo dire che aiutano ad abbassare la pressione del sangue. Per ottenere tale effetto occorre integrarli nel regime alimentare e assumerli in grandi quantità.
  2. Disintossicanti. La composizione chimica permette che questo alimento offra anche un’azione disintossicante su tutto il corpo. Gli esperti infatti hanno riscontrato al suo interno svariate sostanze utili, tra queste ricordiamo le fibre e gli omega 3. Disintossicare l’organismo significa eliminare scorie e tossine, elementi dannosi per la salute.
  3. Antiossidanti. I semi di chia hanno ottime proprietà antiossidanti. Sembra infatti che si dimostrino migliori anche dei mirtilli (rinomati sopratutto per l’azione antiossidante che forniscono). Quindi un piano alimentare già ricco di frutta e verdura, dove rientrano anche giuste quantità di semi di chia aumenta le probabilità di contrastare la comparsa di malattie cardiovascolari o degenerative. Quest’ultime sono il possibile risultato di un sovrannumero di radicali liberi nel corpo.
  4. Ossa e denti. Come è già stato detto, i semi di chia hanno un’ottima componente chimica. Essendo appunto ricchi di sali minerali e proteine, forniscono utili benefici all’apparato scheletrico. La conclusione è che le ossa e i denti risultano più forti e il loro sviluppo aumentato nei bambini.
  5. Perdere peso. Numerosi medici nutrizionisti gli suggeriscono a coloro che seguono un regime alimentare dietetico, quindi mirato alla perdita di peso. Consumare questi semi, migliora il senso di sazietà e il conseguente effetto è quello di portare il paziente a mangiare meno. Il merito in questo caso è da attribuire alle fibre disponibili all’interno dei semi di chia.
  6. Colesterolo. Contro il colesterolo cattivo (LDL) i semi di chia possono fornire un grande aiuto. La presenza di fibre e omega 3 sostiene questa lotta. Assumendo giuste quantità (suggerite da un esperto) di semi di chia, è possibile tenere sotto controllo il colesterolo. Così da far aumentare quello buono denominato HDL.
  7. Stitichezza. Consumando quantità giuste e assidue di alimenti ricchi di fibre (come nel caso dei semi di chia) è possibile stimolare la motilità intestinale. Specie quando il soggetto è affetto o soffre temporaneamente di stitichezza. Un beneficio utile per combattere anche i dolori addominali provati dal gas intestinale il quale si accumula all’interno dell’intestino.

Semi di chia: controindicazioni

Le controindicazioni riguardanti i semi di chia sono ancora da accertare. Tuttavia, ricordiamo che (come tutte le cose) non devono essere assunti in quantità ingenti. Gli esperti suggeriscono comunque che le donne in allattamento e gravidanza dovrebbero evitarli. Solo a scopo precauzionale si intende naturalmente. C’è infine da aggiungere che alcuni individui potrebbero risultare allergici ad alcuni principi attivi dei semi di chia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Semi di chia: proprietà e controindicazioni Semi di chia: proprietà e controindicazioni ultima modifica: 2017-10-23T12:01:44+00:00 da Grey B.
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento