Pyongyang produce armi chimiche: il regime è sempre più pericoloso

La stampa statunitense scrive che Pyongyang sarebbe attiva nella produzione di armi biologiche da impiegare per colpire civili e soldati nemici. Il New York Post cita una relazione del Belfer Center for Science and International Affairs dell’Harvard Kennedy School. La produzione sarebbe in corso in laboratori di ricerca per l’agricoltura.

Il vaiolo sarebbe già impiegato come arma. “I soldati nordcoreani sono vaccinati contro il vaiolo, così come lo sono i militari americani in Corea del Sud” si legge nel rapporto. L’antrace è un altro degli agenti che la Corea del Nord potrebbe usare. ”Se usate in larga scala queste armi possono non solo causare la morte di decine di migliaia di persone, ma anche creare panico paralizzando intere comunità”.

Kim Jong Un

Lascia un commento