Vito Clericò ha fatto ritrovare il corpo di Marilena Rosa Re ma non ha confessato

L’avvocato Daniela D’Emilio conferma che Vito Clericò ha fornito agli investigatori “le indicazioni per il ritrovamento ma non ha confessato il delitto. Ha parlato del coinvolgimento di qualcun altro”. L’uomo di 65 anni ha fatto ritrovare in un orto il corpo di Marilena Rosa Re, la promoter di 58 anni di Castellanza di cui no si aveva più notizie dal 30 luglio.

Marilena Re

Vito Clericò risponde di omicidio e occultamento del cadavere della promoter. L’avvocato dell’indagato ha confermato che è indagata anche la moglie dell’uomo, per sequestro di persona. “Ma è una procedura necessaria per poter svolgere gli accertamenti del caso – ha precisato -, non vi sarebbe alcun elemento a carico della signora”. Il presunto assassino è un ex dipendente di un supermercato che avrebbe conosciuto la cinquantenne sul luogo di lavoro.

La vittima si occupava di promozioni nei centri commerciali della Lombardia. La sua scomparsa è stata denunciata il 30 luglio. Avrebbe dovuto recarsi al supermercato di Limbiate dove lavorava, ma lì non si è mai presentata. Poi la tragica svolta.

Lascia un commento