Cagliari. Il rapporto con Reciso all’origine dell’omicidio di Joelle Demontis

Ci sarebbe un movente passionale dietro il delitto avvenuto a Cagliari. Joelle Maria Giovanna Demontis, 58 anni è stata trovata senza vita vita in un appartamento di via Dei Donoratico. Per il delitto sono stati arrestati i coinquilini Giorgio Reciso (40 anni), già ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, e Marta Dessì, 26 anni, piantonata in ospedale per fratture alle mani e ai polsi.

omicidio

La donna di origini tunisine e Giorgio Reciso stavano insieme da tempo e si volevano sposare. La Demontis aveva lasciato la struttura della Caritas in via Sant’Ignazio, dove era ospitata, per andare a vivere con il quarantenne in via Dei Donoratico. A dividere la stanza con loro è giunta Marta Dessì. Dopo un’amicizia iniziale, pare che le due donne avrebbero avuto alcuni attriti, legati al rapporto con Reciso. Un uomo conteso da due donne e la gelosia che avrebbe fatto scattare la furia omicida.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cagliari. Il rapporto con Reciso all’origine dell’omicidio di Joelle Demontis Cagliari. Il rapporto con Reciso all’origine dell’omicidio di Joelle Demontis ultima modifica: 2017-09-11T14:22:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento