Capoterra. Morso da un ragno violino morto Massimiliano Stara

Morso da una delle specie più pericolose mentre era al lavoro in un terreno a Capoterra nel cagliaritano. La puntura del ragno violino nel giro di tre mesi lo ha ucciso. La vittima è Massimiliano Stara. Il veleno ha consumato i tessuti delle gambe e dei muscoli, poi ha compromesso fegato, reni e polmoni.

Dopo il ricovero in ospedale, il cagliaritano di 45 anni sembrava essersi ripreso, ma poi è avvenuta una ricaduta e il suo cuore ha smesso di battere.

Lascia un commento