Francesco Mazzega e Nadia Orlando era attesi alle 9 alla Lima di San Daniele

Francesco Mazzega e Nadia Orlando erano fidanzati e colleghi. Lavoravano all’azienda “Lima” di San Daniele del Friuli, specializzata in protesi ortopediche. Erano attesi al lavoro martedì mattina alle 9 ma non si sono presentati.

Mazzega avrebbe girato tutta la notte con il cadavere della fidanzata in auto. Poi si sarebbe presentato al comando della Polizia Stradale di Palmanova con il corpo della giovane. All’inizio non avrebbe chiarito le cause della sua morte. In un secondo momento, avrebbe confessato di averla strangolata.

Cadavere in auto a Palmanova

Gli accertamenti sono svolti dalla Polstrada e dalla Squadra Mobile di Udine. Sul posto è intervenuto anche il pm di turno, Letizia Puppa.

Lascia un commento