Acqua razionata per un milione a mezzo di romani

Acea critica l’ordinanza adottata dalla Regione Lazio che sospende la captazione dal lago di Bracciano. “E’ unilaterale e illegittima e comporterà una serie di gravi conseguenze per i cittadini di Roma“.

acquaL’azienda spiega che “la drastica riduzione dell’afflusso di acqua alla rete idrica della Capitale ci costringerà, infatti, a mettere in atto una rigida turnazione nella fornitura che riguarderà circa 1.500.000 romani”.

L’acqua razionata interesserà un milione a mezzo di romani. L’Acea annuncia l’arrivo della misura dopo che la Regione ha ordinato fino al 31 dicembre 2017 la sospensione del prelievo dal lago di Bracciano, riserva idrica della città. A motivare la scelta dell’amministrazione regionale sono le “condizioni di deperimento del lago”.

Lascia un commento