Tre ragazzi salvati sul lago di Bolsena

Una pattuglia della Polizia Provinciale, in servizio di vigilanza sul lago di Bolsena con la motovedetta in dotazione al Corpo, ha effettuato un salvataggio di tre ragazzi che, partiti dalla località Pioppeta, nel comune di Montefiascone, con un canotto munito di motore elettrico ma non idoneo alla navigazione da diporto, si stavano recando verso il centro del lago. I tre ragazzi, dopo aver percorso 2 km, avevano esaurito la batteria del motore e cercavano di riguadagnare la riva muniti di solo due pagaie, mentre un forte vento in direzione sud-ovest li spingeva verso il largo.

Viterbo Polizia Provinciale

Grazie all’intervento della pattuglia della Polizia Provinciale che aveva notato l’imbarcazione in difficoltà, sono stati rimorchiati e portati, sani e salvi, al punto di partenza. La Polizia Provinciale di Viterbo invita ad usare le accortezze del caso ed a tenere comportamenti prudenti, per tutte le attività ludiche che si svolgono in acqua, anche se si utilizzano semplici attrezzi nautici, come materassini, canotti e simili.

Opuscoli informativi con la descrizione sul comportamento da tenere sia in spiaggia che durante la balneazione, sono stati già affissi nelle bacheche lungo tutte le spiagge del lago e sono stati distribuiti nei numerosi punti di ristoro.

Si fa presente di prestare massima attenzione in presenza di vento proveniente da terra, e ciò avviene in particolare in orari pomeridiani, perché questo può raggiungere picchi di forte intensità e creare possibili situazioni di pericolo.

Lascia un commento