Samuele era figlio di Rodolfo Tibi gestore di Residenza Serena

C’è grande dolore e commozione in Piemonte per la tragica e prematura morta di Samuele Tibi, infermiere di Crescentino che è deceduto in un incidente sulla circonvallazione di Verolengo.

case di riposoLa vittima era originario di Cavaglià. Era figlio di Rodolfo Tibi, il gestore di Residenza Serena, struttura per diversamente abili. Si dice “sconvolto” il sindaco Giancarlo Borsoi. “La famiglia è molto conosciuta in paese: a loro va il mio profondo cordoglio”.

Samuele Tibi lavorava come infermiere e viveva a San Genuario con la moglie Manuela Francese e i figli Matteo e Martina. Un dolore incolmabile per una persona ricordata da tutti come un giovane sempre cordiale e disponibile, che mancherà a tantissimi.

Lascia un commento