Seul. Deposta Park Geun-hye, tafferugli e timori dal Nord

Ufficialmente Park Geun-hye non è più la presidente della Corea del Sud. L’ha ratificato la Corte costituzionale approvando l’impeachment iniziato a dicembre dal Parlamento. La presidente è stata travolta dallo scandalo di Choi Soon-sil, sciamana e confidente della leader sudcoreana.

Tafferugli

I sostenitori della presidente destituita sono scesi in piazza e si sono registrati tafferugli con la Polizia che aveva innalzato ai massimi livelli le misure di sicurezza per evitare contatti tra sostenitori e avversari della Park.

Allerta sulla Corea del Nord

I militari temono possibili provocazioni mirate dopo la rimozione dalla presidenza di Park Geun-hye. Intanto si apre il percorso verso nuove elezioni entro 2 mesi.

Lascia un commento