Volley femminile contro la pallavolista trans Tiffany Pereira da Abreu

Rodrigo non c’è più. Al suo posto c’è Tiffany Pereira da Abreu. La trans militava nella serie B maschile belga. Adesso gioca a Palmi nella serie A2 femminile, per via di un nulla osta della federazione. Alta 1.94 metri, un fisico imponente, ha provocato la rabbia delle avversarie e i dubbi del presidente della Lega, Mauro Fabris. “Cosa succede se andiamo in Brasile, ingaggiamo 3 trans e le portiamo a giocare nella A2 femminile? Vinciamo il campionato, ma così non può andare bene”, ha accusato il dg del Brescia Emanuele Catania.

Il presidente Mauro Fabris annuncia che “Fivb ha dato l’ok, mi rivolgerò al Coni per capire come possiamo comportarci: vorrei che i campionati di mia competenza fossero corretti e leali, la furbata non può essere accettata”.

Palmi replica alle critiche

L’operazione per cambiare sesso comporta “una importante riduzione della massa muscolare, della forza e dell’elevazione”. Lo precisa il club in una nota. “Non ci siamo intrufolati in un buco normativo, ma le regole sono chiare e definite da tempo in modo inequivocabile”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Volley femminile contro la pallavolista trans Tiffany Pereira da Abreu Volley femminile contro la pallavolista trans Tiffany Pereira da Abreu ultima modifica: 2017-02-23T03:07:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento