Crisi di Governo. Mattarella punta ad elezioni nel 2018

La linea del Quirinale sarebbe quella di formare un nuovo esecutivo fino al 2018. Il piano A prevede il Renzi bis. L’inquilino del Colle dopo avere “congelato” le dimissioni del segretario del Pd, vorrebbe continuare sulla linea della stabilità.

Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Esecutivo guidato da Pier Carlo Padoan

L’alternativa è un Governo guidato dall’attuale Ministro dell’Economia. Un’ipotesi che non convince il diretto interessato. Nell’esecutivo entrerebbero gli attuali Ministri tranne i fedelissimi come la Boschi. Angelino Alfano e i suoi rimarrebbero al loro posto. Cambia il Governo ma Ncd rimane sempre ancorato alla poltrona.

Angelino Alfano

I dem vorrebbero una soluzione di scopo di breve durata. Dopo la riforma dell’Italicum al voto a marzo o a giugno. Solo così forse Padoan o Delrio potrebbero accettare l’incarico. Anche se il secondo potrebbe comunque andare avanti fino a fine legislatura.

graziano-delrio

2017 anno di scadenze

A favore del voto nel 2018 ci sarebbero diversi appuntamenti che necessitano di un governo in carica: l’anniversario dei Trattati di Roma a marzo e il G7 a guida italiana a fine maggio. Inoltre è improbabile che in tempi brevi venga formulata una nuova legge elettorale.

Matteo Renzi

Ipotesi Grasso fino al 2018

A questo punto il Capo dello Stato potrebbe tentare di incaricare una figura istituzionale. Il candidato numero uno è il presidente del Senato Pietro Grasso. Sergio Mattarella preferirebbe il piano A (Renzi bis o Delrio fino al 2018). Niente elezioni e fine ordinata della legislatura.

berlusconi forza italia

Potrebbe entrare in gioco Forza Italia alla finestra per fare parte di un governo tecnico istituzionale per riscrivere le regole e frenare l’ondata grillina.

Beppe Grillo

Lascia un commento