Filtro carburante: come e quando sostituirlo?

Filtri Carburanti
Filtri Carburanti

Per tutti i proprietari di automobili la sostituzione del filtro carburante è una necessità che ci si trova, prima o poi, a dover fronteggiare. Questo vale nelle vetture a gasolio, così come in quelle a benzina e a gpl
Iniziamo subito dicendo che, rispetto al passato, oggi ci sono molte più opportunità: la rete ad esempio, sempre terreno per nuovi strumenti, offre una vasta gamma di siti e portali sui quali reperire filtri per carburanti.
È quindi possibile trovare ad esempio sul sito espertoautoricambi.it vasta offerta di filtri per gasolio, benzina e gpl.

Cos’è un Filtro carburante?

Partendo dal principio, un filtro per carburante è una barriera che si trova solitamente nel cofano motore o in corrispondenza del pianale della vettura, vicino al serbatoio del carburante. La funzione del filtro è quella di andare a bloccare sporcizia e impurità presente in ogni tipo di carburanti e che, qualora entrassero nel motore e nel sistema di alimentazione, lo potrebbero danneggiare in modo irrimediabile.
La sostituzione filtro è quindi un qualcosa da fare periodicamente, ma che non è uguale per tutte le vetture. Dipende dall’alimentazione della stessa, oltre che dalla tipologia dell’auto. Anche lo stile di guida e la manutenzione possono ovviamente influire sulla necessità di cambiare il filtro carburante.

Sostituzione del filtro carburante:

Detto che ogni tipo di alimentazione ha proprie peculiarità e necessità, si può tranquillamente affermare, sulla base dell’esperienza, che il più delicato tra tutti è sicuramente il filtro gasolio.
Tra l’altro, oltre ad essere quello più esposto ad usura è anche quello meno economico quando si tratta di doverlo andare a sostituire. Questo perché un motore diesel è molto più portato a risentire di sporcizia ed impurità; di conseguenza per chi abbia una vettura alimentata a diesel il consiglio è quello di cambiare filtro ogni 30mila chilometri circa.
Viceversa i motori a benzina, soprattutto quelli più moderni, non richiedono una sostituzione frequente del filtro; si parla addirittura di ogni 100mila chilometri. Ovviamente si fa riferimento qui a motori moderni. Per i vecchi, alimentati a carburatore o con i primi esemplari di iniezione elettronica il consiglio è di cambiarlo ogni 30mila chilometri.

Filtri per motori gpl o metano

Ultimo dell’elenco, i motori a gpl o metano richiedono cambi più frequenti del filtro carburante. Di base ogni 15mila chilometri. Per queste tipologie di alimentazione il rischio è di andare incontro a problematiche quali perdita di potenza, vibrazione, e performance appannate.
Ultima nota: per cambiare il filtro carburante è consigliato rivolgersi sempre ad uno specialista o ad un’officina. La sostituzione fai da te, a meno che non si sia assolutamente esperti in materia, è piuttosto difficoltosa e quindi sconsigliata.

Lascia un commento