Bomba d’acqua su Palermo e provincia, incidente per un treno a Villafiorito

I primi interventi sono scattati a Partinico poi via via la perturbazione è arrivata fino al capoluogo. A Palermo in viale Regione Siciliana, alcuni sottopassi si sono allagati con auto impantanate. Stop al traffico nel sottopasso Einstein e quello in via Messina Montagne, dove è stato necessario l’intervento dei pompieri per soccorrere degli automobilisti in difficoltà.

Chiuso anche lo svincolo per Ciaculli. In tilt la statale 113. A causa del forte vento, sono caduti alberi e cartelloni pubblicitari. In piazza Amendola una palma secolare è crollata finendo su un’auto posteggiata. La piazza è stata chiusa al traffico. Grossi rami sono finiti sulle auto in sosta anche in via Paternostro e al Foro Italico. Allagamenti sono stati segnalati nella zona di via Cipressi e in corso Calatafimi. Chiusa al traffico anche via Cipressi, per il crollo di un muro.

Un treno delle ferrovie dello Stato in servizio sulla tratta Palermo-Catania, nei pressi di Villafiorito, in provincia di Caltanissetta è uscito dai binari per l’esondazione di un torrente che ha causato uno smottamento. Il convoglio ha subìto uno “svio” e si è subito fermato rimanendo stabile. Due persone, il macchinista e una viaggiatrice, sono rimasti lievemente contusi.

Una frana ha bloccato la strada statale 186 a Pioppo nel comune di Monreale in provincia di Palermo. Il transito dei veicoli è stato interrotto. La massa di detriti che si è staccata dalla montagna ha investito un autocompattatore che è stato danneggiato.

Nubifragi anche nel Messinese e nel Trapanese, dove, come in gran parte della Sicilia, è stato previsto un livello di allerta rosso. Secondo quanto riferisce la centrale operativa dei vigili del fuoco del capoluogo regionale, la perturbazione è partita nella notte da Partinico, si è spostata nel capoluogo ed è arrivata a Bagheria, creando molti disagi.

Allagamenti, sottopassi invasi dall’acqua, automobilisti intrappolati nelle loro vetture e liberati con l’intervento dei pompieri, in particolare in via Regione siciliana e in via Messina Montagne. Numerosi alberi sono caduti sulle strade, sulle auto e sui cavi elettrici. Registrati crolli di cornicioni, tettoie pericolanti, frane nel palermitano, soprattutto a Monreale, e nelle province di Messina e Trapani. Strade in tilt, dalla statale 113 a molte provinciali.

Tettoie scoperchiate, verande sradicate, cartelloni divelti, alberi che sono finiti su macchine e case. Sono questi alcuni dei danni provocati stanotte dal maltempo a Palermo. Intorno alle 4 le raffiche di vento e il temporale si sono abbattuti sulla città. Decine le macchine rimaste impantanate in viale Regione siciliana e in corso Calatafimi. In via Re Martino, traversa di via Cipressi, un albero si è abbattuto su una casa. Gli interventi della sala operativa dei vigili del fuoco di Palermo sono stati una cinquantina.

Lascia un commento