Matteo Salvini non sarà lo sfidante di Matteo Renzi, il leghista lancia Roberto Maroni

Se si dovesse votare nel 2016 Matteo Salvini non sarebbe il candidato Premier della Lega Nord. A “tirasi” indietro sarebbe lo stesso segretario del Carroccio cosciente che, per tenere unita la coalizione di centrodestra, sarebbe meglio puntare su una figura come quella di Roberto Maroni. Si dovesse invece votare alla scadenza naturale della legislatura, ovvero nel 2018, tra i possibili candidati premier figurerebbe anche Luca Zaia.

“Candidando Maroni avrei il sicuro appoggio di Berlusconi, il centrodestra avrebbe probabilmente più chance di vittoria e io mi manterrei le mani libere rimanendo a capo della Lega”. Sarebbe questo il ragionamento fatto da Salvini ai suoi fedelissimi. Sarà tutto vero oppure il Matteo del centrodestra ci penserà a lungo prima di rinunciare alla “conquista” di Roma?

Lascia un commento