La morte dell’undicenne Giuseppe Carere ha sconvolto San Giorgio Morgeto

Una piccola comunità della piana di Gioia Tauro in lutto. Qui tutti si conoscono. La vita della città è lontana e si è una grande famiglia. Così questa operosa comunità è totalmente sconvolta per la tragedia avvenuta durante la festa per la ricorrenza della Madonna della Melia. A San Giorgio Morgeto è morto Giuseppe Carere, 11 anni. Il ragazzino è venuto a mancare lasciando nel dolore i genitori e le due sorelle.

Durante i festeggiamenti il malore improvviso e la corsa disperata nel vicino ospedale di Polistena. I soccorsi si sono rivelati vani. Il bambino non avrebbe più ripreso conoscenza e sarebbe di lì a poco morto lasciando nella disperazione il papà, operaio in una nota azienda olearia del luogo, la madre, le due piccole sorelle e un’intera comunità. La dolorosa notizia si è sparsa velocemente in paese, i festeggiamenti per la festa patronale sono stati annullati e l’Amministrazione comunale ha proclamato il lutto cittadino.

Non vi è ancora nulla di definitivo (si attende l’autopsia) ma pare che la morte di Giuseppe Carere sia da attribuire a cause naturali, probabilmente di natura cardiaca. I funerali dello sfortunato undicenne dovrebbero svolgersi domani nella chiesa di S. Maria dell’Assunta.

Lascia un commento