Sangchu, Tashi Kyi si è suicidata dandosi fuoco

La tibetana si è tolta la vita dandosi fuoco nella contea di Sangchu, in una area a popolazione tibetana nella provincia cinese del Gansu. Tashi Kyi, è la 141esima persona ad “autoimmolarsi” per protestare contro la politica cinese nel territorio.

La prima autoimmolazione è avvenuta nel 2009 e questa drammatica forma di protesta ha avuto il suo picco nel 2012, quando 83 tibetani si sono “autoimmolati”.

Lascia un commento