Milano, con Mantegazza scompare un riferimento del mondo accademico cittadino e nazionale

“Con la sua scomparsa Milano perde uno dei riferimenti più significativi e rappresentativi del mondo accademico cittadino e nazionale” così l’assessore alla Politiche del lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani commenta la scomparsa avvenuta oggi del Rettore emerito dell’Università Statale di Milano, Paolo Mantegazza.

“Nel corso del suo lungo rettorato – continua l’assessore Tajani – Paolo Mantegazza ha saputo guidare le profonde trasformazioni dell’Università Statale nel segno dell’innovazione e della ricerca grazie a una lungimirante idea di formazione che non ha mancato di segnare intere generazioni di studenti. Una visione che ha portato il prof. Mantegazza a guidare con saggezza l’Ateneo milanese in una fase di profonda trasformazione, segnata anche dalla nascita dell’Università Bicocca. E’ anche grazie a lui che Milano è oggi una città della scienza, della ricerca e della didattica in grado di competere con le altre grandi città universitarie del mondo per qualità della ricerca e dei corsi proposti sempre attenti ad anticipare i cambiamenti scientifici, sociali ed economici del Paese”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, con Mantegazza scompare un riferimento del mondo accademico cittadino e nazionale Milano, con Mantegazza scompare un riferimento del mondo accademico cittadino e nazionale ultima modifica: 2015-08-28T18:09:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento