La storia del Parma finisce all’asta dal marchio ai trofei

palloneTutto all’incanto anche quei trofei vinti negli anni d’oro in Italia e Europa. Il Parma, segnato dal fallimento, vive l’ennesimo capitolo amaro della sua parabola.

Vanno al miglior offerente i beni del club il marchio, le attrezzature della sede a Collecchio e allo Stadio Tardini, l’archivio audio e video e tutte le otto coppe vinte sul campo.

Le proposte d’acquisto dovranno pervenire entro l’11 settembre ed essere valide ed irrevocabili sino al 12 ottobre.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento