Santa Cesarea Terme, morte di Lorenzo Toma l’ambulanza sarebbe arrivata dopo 40 minuti

I Carabinieri hanno effettuato un nuovo sopralluogo all’interno della discoteca “Guendalina” di Santa Cesarea Terme dove è morto Lorenzo Toma.

I militari cercano una bottiglia, dalla quale il giovane avrebbe bevuto prima di sentirsi male, secondo la testimonianza di un’amica. Sul corpo è stata disposta l’autopsia.

Il Prefetto di Lecce ha convocato per domani il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Intanto, il manager del locale notturno denuncia che l’ambulanza sarebbe arrivata dopo 40 minuti.

Lascia un commento