Roma, nasce la cabina di regia dell’accoglienza

Per un nuovo modello di accoglienza, per promuovere i diritti e garantire dignità e sicurezza alle persone più fragili e ai migranti, anche quelli solo in transito nella nostra città, nasce il progetto dell’Assessorato capitolino alle Politiche sociali e abitative di una Cabina di regia dell’accoglienza.

Un invito è stato rivolto alla rete dell’associazionismo, del volontariato e del Terzo settore per costruire insieme questo nuovo strumento operativo e per definire nuove regole e metodi di lavoro, capaci di trovare soluzioni che non siano più solo emergenziali, ma efficaci e durature.

Primo passaggio, per raccogliere proposte, suggerimenti e disponibilità, è la compilazione di un questionario già pubblicato sul sito del dipartimento.

“Nelle ultime settimane, presso la stazione Tiburtina, istituzioni e no profit insieme hanno dato vita a un’esperienza importante di vera accoglienza, cura e inclusione. Credo sia importante – ha dichiarato l’assessora alle Politiche sociali, Francesca Danese – proseguire e rilanciare il nostro impegno comune. Un’iniziativa trasversale che coinvolge anche gli Assessorati e i Municipi di Roma Capitale. Sono sicura che sarà l’occasione per cominciare a sperimentare un nuovo modello di accoglienza, non solo per i migranti ma anche per tutti i soggetti più deboli”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, nasce la cabina di regia dell’accoglienza Roma, nasce la cabina di regia dell’accoglienza ultima modifica: 2015-07-21T02:11:52+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento