Sant’Angelo in Vado, il diciassettenne Ismaele Lulli è stato sgozzato

Il suo corpo è stato trovato in località San Martino in Selva Nera a Sant’Angelo in Vado, non lontano da Urbino, in un dirupo nei pressi della chiesa. Presenterebbe un profondo taglio alla gola. Le indagini sono coordinate dal pm Irene Lilliu della procura di Urbino.

Il corpo del giovane di 17 anni, scomparso domenica, è stato rinvenuto a pancia in giù. Secondo i primi elementi raccolti dagli investigatori, Ismaele Lulli potrebbe essere stato ucciso altrove e portato solo in seguito vicino alla chiesa. A fare la macabra scoperta è stato un passante, che ha visto il corpo e ha subito chiamato i soccorsi.
Ismaele, che frequentava il secondo anno dell’istituto alberghiero di Piobbico, viveva con la madre e una sorella più piccola. Domenica sera non era tornato a casa e la madre si era rivolta ai Carabinieri. Gli amici hanno lanciato una serie di appelli su Facebook con la sua foto.

Lascia un commento