Napoli, 60 arresti a Forcella nelle famiglie Giuliano, Sibillo, Brunetti e Amirante

Mega blitz della Polizia nel quartiere napoletano. Sono una sessantina gli arresti effettuati nei confronti di persone ritenute appartenenti alle famiglie camorristiche Giuliano, Sibillo, Brunetti e Amirante, attive a Forcella.

Forcella Napoli blitz Polizia

Le accuse, a vario titolo, sono di associazione di tipo mafioso, omicidio, tentato omicidio, traffico di stupefacenti e detenzione e porto abusivo di armi.

I provvedimenti restrittivi sono a carico di appartenenti alle note famiglie camorristiche Giuliano-Sibillo-Brunetti-Amirante. Le indagini della squadra mobile di Napoli hanno permesso di documentare la formazione di un pericoloso “cartello” composto per lo più da giovanissimi appartenenti a famiglie camorristiche storiche del centro cittadino, in specie nell’area di Forcella e Maddalena.

Le investigazioni hanno documentato la veloce ascesa del cartello composto dalle famiglie Giuliano-Sibillo-Brunetti e Amirante che, dopo aver scalzato con la violenza esponenti di clan avversi, hanno monopolizzato la gestione delle attività illecite della zona centrale di Napoli e gestito in particolare le piazze di spaccio e le estorsioni in danno di operatori economici ed anche note pizzerie del centro storico. Individuati gli autori di omicidi e tentati omicidi commessi per affermare la supremazia territoriale del nascente gruppo criminale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, 60 arresti a Forcella nelle famiglie Giuliano, Sibillo, Brunetti e Amirante Napoli, 60 arresti a Forcella nelle famiglie Giuliano, Sibillo, Brunetti e Amirante ultima modifica: 2015-06-09T09:19:36+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento