Accusata di maltrattamenti sugli alunni, arrestata ad Andria maestra di 52 anni

L’insegnante della scuola primaria è stata posta posta ai domiciliari con l’accusa di avere maltrattato i suoi alunni. La donna di 52 anni avrebbe picchiato, minacciato e umiliato gli alunni con insulti e vessazioni. Dalle indagini è venuto fuori che durante le ore di lezione l’insegnante utilizzava comportamenti intimidatori e violenti specie nei confronti dei bimbi che avevano più difficoltà nell’apprendimento.

Polizia maltrattamenti Andria

La cinquantenne avrebbe minacciato i suoi alunni e ne avrebbe effettivamente percosso diversi con schiaffi sulla testa, sul viso, sulle braccia o sulle spalle, lanciando e sbattendo oggetti come libri e diari su banchi e persino sulla testa dei bambini.

L’arresto è stato eseguito sulla base di una misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Trani, Maria Grazia Caserta. L’arresto segue quello di poche ore lo scandalo della scuola materna salentina nella quale i bambini erano costretti a sedersi su puntine da disegno.

Lascia un commento