Confiscati beni a Cosimo Damiano Surgo operaio dell’arsenale militare di Taranto

Il provvedimento è stato eseguito dalla Dia di Lecce. Confiscati beni per 7 milioni di euro riconducibili a Cosimo Damiano Surgo, 51 anni, operaio dell’arsenale militare di Taranto, imputato per usura aggravata.

Il provvedimento è stato emesso dalla Corte di Appello di Lecce, che ha confermato il sequestro emesso nel 2009, ai sensi della normativa antimafia. Confiscati 9 appartamenti, 2 ville lussuose,2 locali commerciali,19 ettari di terreno nel Tarantino e 7 autoveicoli.

Lascia un commento