Attacco a Tunisi il dramma di Carolina Botteri, Antonella Sesino, Antonietta Santoro e Anna Bagnale e di due dei loro coniugi

Un incubo per una comitiva di ottanta torinesi, di cui 34 dipendenti del Comune di Torino. In 6 sono stati sequestrati nel blitz terrorista al Museo del Bardo di Tunisi. Si tratterebbe di Carolina Botteri, Antonella Sesino, Antonietta Santoro e Anna Bagnale e di due dei loro coniugi.

La nave Costa Fascinosa, partita domenica scorsa da Savona, mercoledì mattina ha attraccato a Tunisi. Il programma della giornata prevedeva la visita del centro storico, lo shopping nel suk e una tappa al Museo del Bardo. Un gruppo, di cui fanno parte quattro dipendenti comunali dell’ufficio Patrimonio del Comune di Torino e due loro parenti, aveva deciso di partecipare alla visita al museo che contiene splendidi mosaici d’età romana.

Nel mentre è avvenuta l’incursione dei terroristi. Dopo alcune ore due dei sei, una coppia, sono stati liberati, mentre degli altri quattro è ignoto il destino. Il sindaco di Torino, Piero Fassino, è in stretto contatto con la Farnesina.

9 su 10 da parte di 34 recensori Attacco a Tunisi il dramma di Carolina Botteri, Antonella Sesino, Antonietta Santoro e Anna Bagnale e di due dei loro coniugi Attacco a Tunisi il dramma di Carolina Botteri, Antonella Sesino, Antonietta Santoro e Anna Bagnale e di due dei loro coniugi ultima modifica: 2015-03-18T18:52:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento