Vicenza, video hard finito in rete donna costretta a cambiare cognome

Una storia di un amore finito male durante gli studi universitari. Un video a luci rosse finito in rete che riprende momenti d’intimità tra lei e lui, con la particolarità di essere accompagnato da nome e cognome della ragazza.

Quindi il tentativo di cambiare, se non il volto, almeno il cognome della protagonista con la speranza di non essere più accostata a quel filmato.

La storia è finita in tribunale. Lei accusa di essere stato lui a postare in rete il video. L’ex compagno, come ha raccontato la donna, è stato giudicato colpevole in primo grado e condannato a pagare una provvisionale di 50 mila euro su una richiesta di 1 milione per danni, in Appello è stato assolto ma la Cassazione ha disposto il rinvio degli atti ad un’altra sezione di Appello.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, video hard finito in rete donna costretta a cambiare cognome Vicenza, video hard finito in rete donna costretta a cambiare cognome ultima modifica: 2015-03-10T17:52:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento