Nanto, assalto alla gioielleria Zancan nella fuga muore un bandito

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri di Vicenza, l’uomo non essendo riuscito ad entrare nel negozio, sarebbe fuggito ingaggiando un conflitto a fuoco con un benzinaio armato di fucile che aveva assistito alla scena. Nella fuga l’auto è uscita di strada.

Il commando, composto da cinque persone, aveva assaltato la gioielleria Zancan a Ponte di Nanto. Tre criminali avevano tentato di irrompere nel negozio prendendo a mazzate le vetrine mentre gli altri due facevano da palo a bordo di un’Audi 8 e di una Renault Laguna.

Uno dei banditi riuscito a entrare nei locali è rimasto bloccato all’interno provocando la rabbia dei complici. Sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco mentre i malviventi fuggivano verso Noventa Vicentina. Pochi km dopo affrontando una curva ad angolo retto la Renault ha finito la propria corsa contro un semaforo schiantandosi quindi su un muretto. Uno degli occupanti è rimasto ucciso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nanto, assalto alla gioielleria Zancan nella fuga muore un bandito Nanto, assalto alla gioielleria Zancan nella fuga muore un bandito ultima modifica: 2015-02-03T22:24:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento