Knickting art lo stand di Tollegno 1900 si veste d’arte

Richiama le suggestioni architettoniche e cromatiche dell’azienda, tra gli esempi esistenti e attivi di archeologia industriale, lo stand di Tollegno 1900 a Pitti immagine Filati 2015 (1/4-6 Central Ground Floor) in cui l’ispirazione “industrial” sposa la tradizione artigiana e l’innovazione si compenetra con la storia. Valori forti alla base del concept “Negozio di fabbrica” che, proprio nello spazio espositivo di Firenze, trova la sua naturale prosecuzione. Il rincorrersi di linee spezzate, la scelta delle cromie, l’utilizzo del legno e la presenza di pezzi originali provenienti dagli storici stabilimenti in provincia di Biella danno infatti corpo a singolari suggestioni visive, interpreti di un gioco di opposizioni – tradizione/modernità, tecnologia/cultura artigiana, legno/cemento – capace di esprimere appieno la filosofia del marchio.

Marchio che, da sempre, abbina la rivalutazione e la reinterpretazione del proprio passato con la sperimentazione e la ricerca di idee nuove, spesso improntate alla promozione di iniziative in cui l’arte si fonde con la cultura.  Da molti anni, infatti, Tollegno 1900 commissiona opere e progetti ad artisti emergenti per poi esporle all’interno dei punti vendita diretti sia a insegna Ragno che Lanificio di Tollegno. Uno solo l’obiettivo: promuovere arte, cultura, identità del brand e offrire opportunità di dialogo sia internamente che all’esterno dell’azienda.Se, tra i numerosi eventi a tema organizzati, una menzione particolare la merita la celebrazione dei 130 anni della storia dell’azienda Maglieria Ragno avvenuta nel 2009, il 2015 aprirà la strada ad un nuovo percorso. A Pitti Filati l’azienda presenterà una nuova iniziativa ad alto tasso di creatività artistica: “Arte in Maglia”. Harmony, filato-emblema dell’azienda, darà infatti  vita a 4 opere “Pop” che vestiranno lo stand fiorentino esprimendo così concretamente il legame che unisce Tollegno 1900 ed arte. Due dipinti di Andy Warhol e altrettanti di Roy Liechtenstein di ispirazione food – scelti anche per ricordare  il grande evento di EXPO 2015 che prenderà il via il 1° Maggio, ndr – saranno infatti replicati non con tele e tempere, ma utilizzando i filati che da sempre identificano il brand. Intrecciando i diversi colori di Harmony prenderanno così forma opere di fama internazionale rese ancora più suggestive dall’effetto delle cromie che solamente i filati sono in grado di dare. I quattro quadri di dimensione 80×100, dopo aver contribuito a colorare i 175 metri quadri in cui si articola lo stand, entreranno a far parte della collezione Tollegno 1900 e saranno apripista per altri progetti tesi alla valorizzazione della creatività.  Come a voler ricordare che l’arte è insita nel DNA aziendale alla stregua del culto del prodotto naturale e del pensare sostenibile.

Lascia un commento