Comiso, Giovanni Distefano muore a 18 anni precipitando dal tetto dell’azienda di famiglia

Il giovanissimo si trovava sul capannone dove erano montati i pannelli dell’impianto fotovoltaico. Pare abbia messo il piede in fallo sfondando la copertura e precipitando da un’altezza di circa 8 metri.

Giovanni Distefano è caduto sulla schiena battendo violentemente il capo ed è morto sul colpo. L’azienda, gestita dal padre della vittima Salvatore Distefano lavora nel settore della produzione di manufatti in cemento e perforazioni.

Lascia un commento